Salame di Felino I.G.P 0,800 kg C.A

Nuovo

288 Articoli

12,87 €

19,80 €

Caratteristiche:  Il salame di “Felino” (dal nome del paese vicino a Parma in cui è nato) si presenta di forma cilindrica, con un’estremità più grossa dell’altra e una superficie bianco-grigiastra. Al taglio è di  colore rosso rubino con parti grasse bianche, senza macchie. Sapore dolce e delicato, aroma delicato.
Abbinamento: Vino bianco “Malvasia” secco, vino rosso “Lambrusco” e “Fortana”.
Conservazione:
 Il salame di Felino può essere consumato subito oppure conservato appeso in ambiente fresco (con temperatura compresa tra i 17 e i 20° C).Una volta affettato, il salame può essere conservato in frigorifero, avendo cura di ricoprire la superficie di taglio con una pellicola trasparente o foglio di alluminio e di avvolgere il salame in un canovaccio di cotone inumidito di acqua o vino bianco.
Il Salame di “Felino” è così buono perché vanta una tradizione secolare: la macinatura a grana medio-grossa da tagli selezionati di suino, speziati quanto basta e stagionati per un giusto numero di mesi. In poche parole, il Salame di “Felino” è l’antico salame in uso nelle vallate di Parma, con quell’equilibrato rapporto fra parti magre e lardelli e col suo inconfondibile profumo.

Il Salame di Felino è prodotto senza coloranti dalla carne di suini di razza Large White e Landrace e dalle razze previste dal Libro Genealogico Italiano, macellati in ottimo stato sanitario. L’età minima di macellazione è di nove mesi ed è esclusa l’utilizzazione di verri e scrofe. Il Salame di Felino è preparato con carni magre macinate per circa il 75% e con parti grasse e di consistenza più dura per il restante 25%. Le carni sono impastate con sale, pepe intero o a pezzi, aglio pestato e vino. Successivamente vengono insaccate in un budello naturale suino e legate con lo spago. Il Salame è fatto asciugare per 4-6 giorni poi stagionato in locali con sufficiente ricambio d’aria per almeno 25 giorni ad una temperatura compresa tra i 12°e i 18°C. E’ un prodotto ricco di acidi grassi insaturi e povero di conservanti. Il Salame di Felino nonostante alcuni cambiamenti avvenuti nei millenni nell’alimentazione e nelle popolazioni dei maiali allevati, ha mantenuto le proprie caratteristiche sia sotto il profilo della composizione che in relazione alle metodologie di produzione, asciugamento e stagionatura, strettamente legate alla zona di produzione, Parma e la sua provincia.
Il Salame di “Felino” si produce nella provincia di Parma, caratterizzata da zone collinari e aree pianeggianti. La presenza di miniere di sale sulle colline parmigiane ha permesso, a partire dal 1300, lo sviluppo della tecnica della salagione delle carni di maiale. L’incontro dell’arte norcina (macellazione e lavorazione delle carni) della pianura con il sale di Salsomaggiore ha affinato la lavorazione della carne di maiale tanto da far conoscere i prodotti a livello nazionale ed internazionale.

Prodotti Correlati